Per offrirti una migliore esperienza di navigazione Cantina Rotaliana utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Chi siamo

Veduta notturna della Cantina - © Zotta
Stanza di fermentazione - © Zotta

Benvenuti in Trentino,
regione alpina di antiche tradizioni contadine,
borghi medioevali e montagne maestose.
Benvenuti nella Piana Rotaliana,
il giardino vitato più bello d’Europa dove nasce il vero Teroldego Rotaliano.
Benvenuti in Cantina Rotaliana

La nostra è una cantina sociale giovane e dinamica, con alle spalle più di ottant’anni di storia. Raccogliamo l’esperienza di ben cinque generazioni di viticoltori, che curano con passione la vite in Trentino, nel cuore della Piana Rotaliana e in altre zone particolarmente vocate.
Da sempre, la cantina svolge un ruolo economico importantissimo per i suoi soci che hanno fatto della viticoltura un’arte, una passione ed una professione.
Il lavoro nel vigneto richiede molto tempo, impegno e dedizione soprattutto durante la vendemmia, momento di festa condiviso durante il quale tutti i membri della famiglia partecipano alla raccolta rigorosamente manuale delle uve. Solo le mani attente ed amorevoli dei viticoltori infatti sapranno curare la vigna e raccoglierne i frutti migliori a tempo debito.
In alcuni casi, il lavoro in vigna è affiancato ad attività complementari, come la zootecnia e la ricezione turistica attraverso Bed&Breakfast ed agriturismi. Il territorio è quindi fulcro della vita economica dei nostri soci, in quanto risorsa da promuovere e tutelare a 360°.
Agli imprenditori agricoli, che hanno fatto della viticoltura la loro professione, si affiancano contadini part-time che si dedicano alla cura di piccole o piccolissime porzioni di vigneto e che integrano il bilancio familiare con altre attività. La compagine sociale è quindi molto variegata; a soci di lunga data, discendenti diretti di coloro che hanno dato vita alla cantina, si aggiungono viticoltori di nuova generazione che, spesso a seguito di un percorso scolastico in ambito agricolo, decidono di fare della viticoltura la propria professione. Queste giovani leve danno nuova linfa alla compagine sociale, apportando nuove competenze e partecipando in modo attivo all’amministrazione della cantina.
Tante le storie personali, ma un solo destino condiviso: quello di impegnarsi nella produzione di uve di eccellente qualità da cui nasceranno grandi vini ambasciatori della propria terra, il Trentino.

Veduta della Piana Rotaliana - © Zotta
Giovani generazioni al lavoro
Lavoro nei vigneti della Val di Non in Trentino
Maso Cervara
Nonno e nipote nel vigneto
Signora vendemmia il teroldego
Vendemmia a Maso Cervara
Vendemmia di Chardonnay in famiglia
Vendemmia di Teroldego in famiglia